COME SE NON BASTASSE A TARANTO I RIFIUTI DI NAPOLI




Puglia, Rifiuti, Taranto | Elisa Carriero | 1 dicembre 2010 alle 20:06

Rifiuti

La notizia è questa:

Potranno essere smaltite 54mila tonnellate di rifiuti di Napoli in Puglia, spalmate in un periodo di 90 giorni, come annunciato da Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia.

Dopo il NO di alcune regioni italiane, la Puglia manifesta la sua solidarietà e “accoglie” i rifiuti campani. Ma non credo che questo porti ad una soluzione a lungo termine. Così come afferma l’on. Zazzera (IDV), questo rappresenta un ulteriore sfruttamento del Sud.

Il problema è che però quasi la totalità di questi rifiuti sarà portato in tre discariche, tutte site a Taranto (precisamente a Chiatona, Monteparano e Grottaglie).

Allora mi permetto di dire solo una cosa: Taranto è già afflitta dal problema dei “veleni” emessi dall’Ilva, che ogni anno fanno crescere il numero delle morti per tumore. Non vogliamo diventare una città- spazzatura. Vogliamo solo far sapere a tutto il mondo di quali bellezze è ricca questa città, un tempo capitale della Magna Grecia.

Alcuni link utili:

http://bari.repubblica.it/cronaca/2010/12/01/news/la_puglia_smaltir_i_rifuti_della_campania-9735963/

http://www.ilsud.info/2010/12/01/porte-aperte-ai-rifiuti-di-napoli-50mila-tonnellate-da-smaltire-in-puglia/

Tags: , ,

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Puglia su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Elisa Carriero

Elisa Carriero Elisa Carriero 25 anni, vive da sempre a Taranto, ama la sua città, con tutti i suoi pregi e difetti. La sua passione è la musica, principalmente il canto, che l'ha aiutata a superare la timidezza e ad avere più fiducia in se stessa e nelle sue capacità. Ama molto viaggiare, gli animali e l'arte in generale. Il viaggio più bello sinora? New York, lo scorso Natale. Il viaggio più importante di questi primi 25 anni. Credo che chi non ami il viaggio, non viva a fondo la vita!
Sito: http://elisacarriero.blogspot.com/


Lascia un commento